cop_iqbalStoria di Iqbal, F. D’Adamo

Nel libro è narrata una storia vera, quella di Iqbal Mashir, che venne assassinato in Pakistan a tredici anni dalla “mafia dei tappeti” per avere denunciato il suo ex padrone e avere contribuito a far chiudere decine di fabbriche clandestine e a liberare centinaia di bambini schiavi come lui. Un romanzo di denuncia in bilico tra commozione ed indignazione, ma anche una storia di libertà e di aquiloni, di speranza e cocciuta memoria.

Annunci

Una risposta »

  1. GAIA ha detto:

    Ciao! Sono Gaia *-*
    Io ho letto la storia di Iqubal!
    Libro veramente molto bello, perché è molto toccante.
    Io non lo consiglio ai ragazzi sensibili perché parla di bambini sfruttati che cercano di denunciare il proprio padrone.
    Lo consiglio, invece, ai ragazzi della mia età e quelli più piccoli, perché questo libro è abbastanza scorrevole.
    Il mio voto è 9 e mezzo perché mi è piaciuto però mi faceva pena per quei bambini.
    Secondo me questo libro ci fa riflettere molto;
    ci fa pensare a quanto noi siamo fortunati e a essere ragazzi liberi e non sfruttati.
    Ciao. *-*
    Gaia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...