Il bianco e il nero
Blackman, Malorie
Callum, sedici anni, bianco: è un nullo, un cittadino di seconda classe in un mondo governato dai neri. Sephy, quattordici anni, nera: è una Cross, figlia di uno degli uomini più potenti del Paese. Nel loro mondo, nulli e Cross semplicemente non devono mescolarsi, ma i due ragazzi sono legati da una profonda amicizia. L’idea di rivoltare completamente il punto di vista, come fa questo avvincente romanzo non è nuova e neppure originale. Il rischio è l’inverosimile o l’estrema banalizzazione. Invece Il bianco e il nero, in cui sono i neri a comandare il mondo e i bianchi sono cittadini o meglio sudditi di serie B è ben costruito e convincente. Tanto che ci si immerge in una storia di ingiustizie che non hanno colore e la vicenda di Callum e Sephy è l’eterno ritorno di Romeo e Giulietta.

Inserito da: lettoreambulante

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...